Coerente con l’ambiente è anche la filosofia culinaria di Oliver Glowig, che si contraddistingue per la sua originalità, fantasia e leggerezza, oltre che, naturalmente, per il gusto. Professionalità e tecnica teutonica sono al servizio della cucina tricolore, per la quale Glowig, originario del länder della Sassonia-Anhalt, nutre curiosità e amore fin da ragazzo. Diverse, e tutte di grande spessore, le sue esperienze maturate in quasi 20 anni di permanenza in Italia, a partire dal Grand Hotel Quisisana di Capri, sotto la consulenza del mentore Gualtiero Marchesi, con il quale successivamente lavora anche nell’omonimo e mitico ristorante di Erbusco. Dopo una felice parentesi, in qualità di executive, al Ristorante Acquarello di Monaco di Baviera (1 stella Michelin), il ritorno sull’isola campana al Capri Palace Hotel & Spa, dove, sempre in qualità di executive, porta nel giro di pochi anni la brigata ad ottenere prima 1 e poi 2 stelle Michelin. Nel 2011 l’arrivo tra le mura romane nel locale che porta il suo nome presso l’Hotel Aldrovandi Villa Borghese. Il successo è immediato, fino alla conquista delle 2 stelle Michelin. Dal 2016 si lancia nella bella avventura del Mercato Centrale di Roma dove nel suo “La Tavola, il Vino, la Dispensa” offre grande qualità a tutti gli avventori della stazione Termini.